09/12/15

Lo sviluppo del sorriso nel neonato

Neonato, sorriso
Quando noi genitori vediamo i nostri piccoli sorridere per la prima volta proviamo un’emozione unica, indescrivibile, quelle piccole labbra che si stirano e aprono in una smorfia sdentata sono per noi una meraviglia. Anche se i primi sorrisi non sono intenzionali, ci sciogliamo lo stesso e stiamo in attesa che il piccolo “miracolo” si ripeta mentre noi, di rimando, sorridiamo con aria beata, dimenticando gli orari impossibili e massacranti per le poppate, i pianti interminabili, le preoccupazioni e le fatiche.

Quando però un neonato sorride in maniera intenzionale?

I genitori vorrebbero credere che i primi sorrisi siano una risposta alle parole delle dalla mamma o del papà, purtroppo, inizialmente, il neonato sorride in maniera fisiologica, il suo è un sorriso fisico, non emotivo, sorride nel sonno (e qualche nonna vi dirà che sorride agli angeli), sorride quando sente una voce dolce o viene accarezzato. Stern, in uno studio condotto, evidenziò come il sorriso del neonato non è esogeno ma endogeno, avviene in maniera automatica, nel sonno, passando da fasi di “tensione muscolare” a fasi di rilassamento, possono prodursi dei piccoli sorrisi.

Il sorriso è un comportamento innato, Desmond Morris, etologo, zoologo, autore di libri di sociobiologia umana e di “Baby Watching”, sostiene che il sorriso è un meccanismo istintivo di sopravvivenza che, al bambino, garantisce sicurezza e l’attaccamento dei suoi parenti.

Tra la seconda e la quarta settimana il sorriso si fa più “elaborato”, coinvolge gli occhi e avviene più facilmente se il bambino sente la voce di una donna e della mamma.

E’ solo tra le sei e le otto settimane che il sorriso inizia a diventare un modo per comunicare ed esprimere i sentimenti; il bambino lo usa come “arma” per ottenere ciò che desidera, per interagire, far comprendere i propri bisogni. Così come molti neonati piangono appena passano dalle braccia di mamma e papà al lettino o alla carrozzina, sapendo che in questo modo verranno ripresi in braccio, allo stesso modo, altri usano il sorriso. Se sorridendo vengono presi in braccio, appena rimessi giù, ricominceranno a sorridere, sapendo che torneranno tra le braccia di mamma e papà.

Il sorriso “riflesso” si distingue da un vero sorriso per la durata, il primo dura mediamente molto meno.

Anche se non è propriamente un sorrido sociale, si può stimolare il bambino a sorridere posizionandosi di fronte a lui, occhi negli occhi e viso vicino, circa 30 cm (se notate che il bambino è a disagio, aumentate la distanza); vedendovi sorridere, i bambini potrebbero essere portati a imitarvi. Attenzione però a farlo in un momento di calma e relax, non quando è agitato o affamato e ricordate che mamme che sorridono spesso, tendono ad avere bambini che sorridono con più facilità. Il bambino che sorride, ama vedere la stessa risposta nelle persone che ha di fronte, è un rinforzo positivo a rifarlo.

A tre mesi il bambino sorride indiscriminatamente in risposta a ciò che conosce come visi e voci, ma anche a persone sconosciute; a cinque mesi sorride quando fa qualcosa che lo diverte, giochini rumorosi, cucchiai sbattuti sul tavolo possono provocare divertimento, un bel sorriso e la ripetizione di quello che ha suscitato divertimento.

Solo tra il sesto e il nono mese il sorriso diventa selettivo, dapprima sorride a volti sconosciuti solo se in movimento poi, smette di sorridere a chi non conosce; il bambino non è diventato meno amichevole perciò, se smette di sorridere agli estranei quando gli sorridono non bisogna prendersela anzi, è perché il suo sviluppo procede nel modo giusto.

Share:

18 commenti:

  1. Ricordo perfettamente tutti i sorrisi dei miei figli, ed hai ragione è stata un emozione unica..indimenticabile! i miei bimbi non hanno mai sorriso a persone oltre me mio marito e i miei suoceri, infatti ogni tanto qualcuno ci rimaneva male.. =P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bimbi selettivi già in tenera età :D

      Elimina
  2. Non vedo l'ora di provare questa sensazione da genitore anche io! Per ora ho potuto vedere solo i sorrisi dei miei favolosi nipoti. E' proprio vero, mese dopo mesi si fanno tanti progressi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sarà stupendo vedrai, il primo sorriso non si dimentica mai, è indescrivibile. :-)

      Elimina
  3. Non sapevo tutte queste cose, ti ho letto davvero con piacere perché tra qualche mese avrà la fortuna di avere un nipotino! Non vedo l'ora di vedere il suo primo sorriso!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! Preparati a scioglierti, sarà bellissimo vederlo sorridere. Auguri!!! :-)

      Elimina
  4. mi hai fatto venire voglia di far nascere un nuovo bebè....per me è stato il momento più bello della mia vita passato fino ad ora...la mia piccola amore di mamma mi ricordo i suoi sorrisini !!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' vero, i sorrisi dei nostri bambini sono stupendi e indimenticabili; ti capisco, anche io quando ci ripenso ne farei un altro paio :-)

      Elimina
  5. Che cosa dolcissima quando un bambino ti guarda con i suoi occhioni e ti sorride....ti si scioglie il cuore! Questo articolo è stato davvero istruttivo ne parlerò a mia cugina, ormai dovrebbe partorire a breve!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tenerissima... Tanti auguri a tua cugina allora! :-)

      Elimina
  6. mi hai riportato indietro di parecchi anni!!!! ricordo ancora bene il primo sorriso sonoro di mia figlia a 3 mesi quando gli feci una smorfia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono ricordi bellissimi... anche io scrivendo il post ripensavo ai sorrisi delle mie piccolette. :-)

      Elimina
  7. Mi sono sempre chiesta come mai i neonati sorridano nel sonno e quali possano essere le motivazioni ma non trovavo una risposta logica... Grazie per questo post molto interessante.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te, sono felice di averti dato una risposta :-)

      Elimina
  8. che bello questo molto molto interessante ed istruttivo..io adoro i bambini ma non so molto lo ammetto.

    RispondiElimina
  9. Il sorriso di un bambino, quando è rivolto a qualcuno nello specifico, è la cosa più bella del mondo. Lo vedo con tutti i piccoli della mia famiglia, quando sorridevano da neonati, e ora ridono da bambini, mi si apre il cuore. Molto interessante questo post.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' vero, un loro sorriso fa sciogliere... io mi sciolgo ancora che le mie bimbe sono cresciutelle! :-)

      Elimina

Lettori fissi